Tessera Sanitaria: cosa serve e a chi rivolgersi se non fosse arrivata - Farmacia & Salute

Vai ai contenuti

Menu principale:

UNIVERSO FARMACIA

COS' E' LA TESSERA SANITARIA?

La tessera riporta i dati anagrafici ed il codice fiscale del proprietario e, sul retro, i codici necessari per garantire ad ogni cittadino italiano l'assistenza sanitaria anche nei paesi dell'Unione Europea in sostituzione del vecchio modello cartaceo E111. Sempre nella parte posteriore, inoltre, i medesimi dati dell'assistito sono ripetuti sotto forma di codice a barre e memorizzati su banda magnetica, al fine di consentirne la lettura da parte dei diversi dispositivi elettronici. E' stata distribuita a partire dal 2004 dall'Agenzia delle Entrate a tutti gli aventi diritto, all'indirizzo di residenza risultante nella banca dati dell'Anagrafe Tributaria al momento della spedizione.





1. Nella sezione in alto a destra del fronte della tessera si trova la Data di scadenza: normalmente cinque anni ovvero scadenza dell'assistenza sanitaria

2. In basso a sinistra si trovano tre lettere in formato Braille standard a 6 punti

3.L'area in basso a destra del fronte della tessera sanitaria è riservata ai dati sanitari regionali.

4.Provincia: corrisponde alla sigla della provincia al momento della nascita dell'intestatario, anche se ha subito variazioni successive.




1. Nella parte alta del retro della tessera sanitaria si trova la banda magnetica contenente le informazioni anagrafiche dell'assistito
2. Immediatamente sotto alla banda magnetica si trova il codice fiscale in modalità barcode
3. A destra in alto si trova la sigla di identificazione dello Stato che rilascia la tessera: IT secondo il codice ISO 3166 - 1
4. A sinistra in alto si trova l'identificativo del modulo di assistenza nei Paesi membri della Comunità Europea

COME SI RICHIEDE?

È possibile  rivolgersi muniti di carta d'identità (valida), il tesserino sanitario regionale (di cartone) e il codice fiscale (tesserino plastificato verde) presso:
l'unità sanitaria locale (ASL) di assistenza. La ASL rilascia una stampa della tessera sanitaria che certifica il codice fiscale in essa contenuto, ai fini della compilazione delle ricette per prestazioni specialistiche e farmaceutiche. Il tesserino vero e proprio sarà recapitato all'indirizzo di residenza nel giro di 15/20 giorni.
qualsiasi ufficio dell'Agenzia delle Entrate che procede alla richiesta del duplicato qualora la tessera sia stata emessa ma non recapitata; se invece non è stata mai emessa è necessario recarsi presso la propria ASL.
Per avere maggiori dettagli è comunque sempre possibile rivolgersi al numero verde 800.030.070.


La tessera sanitaria, oltre ad essere lo strumento per usufruire delle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale, ha la stessa validità del tesserino del codice fiscale
da utilizzare in tutti i casi nei quali occorra esibire il codice fiscale stesso.
Vale cinque anni, salvo diversa indicazione da parte della Regione/ASL di assistenza.In prossimità della scadenza, viene automaticamente inviata una nuova tessera. Alla scadenza, vale comunque come tessera di codice fiscale.
Se viene smarrita o rubata, è possibile chiedere un duplicato:
1. presso gli uffici dell'Agenzia delle Entrate;
2. attraverso il sito internet dell'Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.it, alla voce "Servizi/codice fiscale e tessera sanitaria";
3. mediante il servizio automatico informativo (numero telefonico 848.800.333) o il call center (numero 800.030.070);
4. presso l'ASL di appartenenza.
La nuova tessera è recapitata all'ultimo domicilio fiscale risultante all'Anagrafe Tributaria. In caso di mancata ricezione è opportuno rivolgersi ad un ufficio dell'Agenzia per verificare (ed eventualmente aggiornare) il proprio domicilio fiscale.

Cosa bisogna fare se i dati anagrafici sono sbagliati?
Se i dati anagrafici riportati sulla Tessera fossero errati, il cittadino potrà rivolgersi ad un qualsiasi Ufficio dell’Agenzia delle Entrate per chiedere la correzione.
Cosa bisogna fare per ottenere la tessera sanitaria per un bambino appena nato?
Ai nati dal 1° gennaio 2006, dopo l'attribuzione del codice fiscale da parte del Comune o di un ufficio dell'Agenzia delle Entrate, viene inviata automaticamente una Tessera Sanitaria con validità di un anno; alla sua scadenza, previa ricezione dei dati di assistenza inviati dalla ASL competente, viene inviata la Tessera con scadenza standard.
Tessera sanitaria e spese farmaceutiche. Cosa cambia con la Finanziaria 2008?
Dal 1° gennaio 2008 è entrata in vigore la normativa che impone l'obbligo di emissione di scontrino fiscale "parlante" per la certificazione dell'acquisto dei medicinali da utilizzare ai fini della detrazione Irpef. In esso sono riportati il codice fiscale dell'acquirente, tipologia e quantità dei medicinali comprati.
Per il rilascio dello "scontrino parlante" bisogna avere con sé, al momento dell' acquisto, la propria tessera sanitaria oppure si può comunicare il proprio codice fiscale.
Se un assistito si presenta in farmacia senza la tessera sanitaria, la farmacia cosa deve fare?
Nulla se la ricetta riporta il codice fiscale nell'apposito spazio. Altrimenti il codice fiscale dell'intestatario della ricetta deve essere fornito dall'acquirente e acquisito dall'addetto della farmacia.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu